Località termale e di cura: Sirmione
Il centro storico è situato sulla punta di una penisola nel lago e attira numerosi turisti, visitatori e appassionati di benessere.
Richiedi offerta dal al

Vacanze a Sirmione sul Lago di Garda

Chi sceglie la parte sud del lago come meta turistica, quasi certamente sceglierà Sirmione. Sirmione si estende su una penisola per circa 4 km. E’ una delle mete più apprezzate e conosciute del lago di Garda, ideale sia per un soggiorno di più giorni, che per una gita.

Il cuore di Sirmione sono Corso Vittorio Emanuele e Piazza Carducci, il centro pedonale nella parte vecchia della città è l’ideale per una passeggiata tra i negozi e le botteghe artigianali.

L'ex villaggio di pescatori è ora interamente dedicato al turismo. Strade acciottolate, amorevolmente curate, case storiche decorate con fiori, nobili facciate, alberghi e locande si trovano quasi ovunque. La sera il centro storico si trasforma e regala un’atmosfera particolarmente suggestiva, un luogo molto romantico per gli escursionisti è il nord della città, dove si trovano olivi e cipressi.

Gli antichi romani scoprirono qui sorgenti sulfuree per le vacanze termali. Tra le attrazioni principali, tuttavia, non vi sono solo i noti bagni termali, ma anche le bellissime grotte di Catullo.

Da vedere a Sirmione

Centro storico

Il centro storico è formato da Piazza Carducci e Corso Vittorio Emanuele. Il centro pedonale è molto vivace e ricco di gelaterie, negozi e boutique di lusso. Molto meno frequentate, ma ugualmente interessanti sono le stradine dietro il castello Scaligero, dove tra la chiesa parrocchiale e gli oliveti si può camminare sopra le famose grotte di Catullo.

Castello Scaligero

Con le sue torri, merlature, ponti levatoi e le pareti d'acqua all'ingresso, il vecchio castello è uno dei soggetti più fotografati e più popolari di Sirmione. E 'stato costruito nel 1250 da Mastino I della Scala, poi restaurato dai Veneziani. Il complesso è stato utilizzato principalmente come una caserma. La fortezza è molto interessante, architettonicamente parlando, in particolare la torre di 30 metri di altezza che regala una vista particolarmente bella sul lago o la porta fortificata. Nonostante l'immagine idilliaca di oggi, questo luogo fu teatro di un sanguinoso episodio storico, nel 13 ° Secolo, molti seguaci della comunità religiosa della Pataria furono crudelmente giustiziati qui.

Santa Maria Maggiore

La chiesa parrocchiale di Santa Maria Maggiore si trova su una collina a est di Sirmione e si raggiunge da Via Antiche Mura. L'edificio sacro,sorge sulle fondamenta di una chiesa longobarda e dispone di un portico con colonne romane, affreschi, un altare in marmo e un bellissimo organo.

San Pietro in Mavino

La chiesa medioevale è nascosta in un bellissimo giardino, tra ulivi e cipressi, nella parte settentrionale della città vecchia. L'interno è decorato con bellissimi affreschi. Vicino alla chiesa si trova una campana per i soldati morti nelle guerre.

Grotte di  Catullo

Signorile Villa Romana, edificata tra il I secolo a.C. ed il I secolo d.C. La grande abitazione fu chiamata così, perché il veneziano Marin Sanudo (1466-1536), visitando Sirmione, la ritenne, romanticamente ma erroneamente, la casa sirmionese del poeta latino Catullo. Il poeta possedeva davvero una casa a Sirmione ma non ci sono prove che specifichino dove fosse situata. Si racconta anche che nella villa sia stato ospitato più volte generale romano Giulio Cesare.

Gli alloggi a Sirmione sono valutati 4 da 5 stelle da 16 utenti.
Ti può interessare anche
Luogo
Tema
Sottotema