Richiedi offerta dal al

Castelvecchio a Verona

A Verona, non lontano dal Lago di Garda, si trova la fortezza di Castelvecchio, raggiungibile dalla stazione ferroviaria di Verona, lungo Corso Porta Nuova e Via Roma. Il Castello ospita al suo interno uno dei più importanti musei della città.

Nel Museo Civico, in circa 30 sale e nei relativi settori, si possono ammirare opere di scultura, opere di pittura italiana e straniera, armi antiche, ceramiche, oreficerie, miniature e le antiche campane cittadine.

Il Castello con il suo imponente ponte fu costruito tra il 1354 e il 1357, per conto degli ex signori di Verona, gli Scaligeri. E’ stato utilizzato come residenza e fortezza. E’ caratterizzato dai tipici merli a coda di rondine del periodo scaligero. Negli anni successivi , al tempo di Napoleone e del dominio austriaco, venne utilizzato per lo più come caserma.

La storia del castello dopo le Prima Guerra Mondiale

Nel 1928 il castello fu completamente restaurato e trasformato in uno dei musei d'arte più importanti del Veneto. Tra il 1958 e il 1974 venne completamente ristrutturato e restaurato con criteri moderni da Carlo Scarpa.

Oggi è una delle mete più apprezzate e conosciute del nord Italia dagli amanti della cultura e dell’arte, al suo interno si possono ammirare bellissimi dipinti dal 12° al 16° secolo e opere e affreschi di alcuni dei più famosi pittori veronesi come Stefano da Verona, Pisanello, Giambono, Carlo Crivelli, Mantegna, Carpaccio, Giovanni e Gentile Bellni.

In un’area separata sono esposte le opere di artisti veronesi del Rinascimento: Morone, Liberali da Verona, Girolamo da Libri e Veronese e di artisti veneziani. Una mostra d’arte contemporanea è ospitata da Sala Boggian.