Richiedi offerta dal al

Arena di Verona - Un palcoscenico dove trionfano le emozioni!

“Va', pensiero, sull'ali dorate. Va', ti posa sui clivi, sui coll, ove olezzano tepide e molli l'aure dolci del suolo natal!” Conoscete questi versi? Fanno parte dell’Opera di Verdi, Nabucco, si possono ascoltare nel terzo atto.

Le opere di Verdi sono conosciute in tutto il mondo, il Nabucco e l’Aida sono tra le opere più classiche e più apprezzate da estimatori e non.

Chi ama l’opera e la magia che si respira durante uno spettacolo, non può perdere l’emozione di assistere ad un’opera nell’Arena di Verona, un contesto in grado si esaltare ulteriormente storia e musiche.

La città di Verona è l’ideale anche per chi ama il romanticismo, potrete scoprire i numerosi angoli nascosti e cortili del centri, i giardini, il leggendario balcone di Romeo e Giulietta. Dopo uno spuntino in Piazza delle Erbe, si va in scena! L’Arena è stata costruita, si presume, nel 30 d.C., qui si sono combattuti in un primo momento scontri tra gladiatori, poi si è preferito adibirla a musica e spettacoli teatrali.

Quella di adibirla ad arte e spettacolo, è stata davvero una buona idea! L'Arena di Verona, può ospitare fino a 22.000 persone, l'acustica è talmente buona che per i cantanti lirici non c’è quasi bisogno del microfono e la visuale è ottima da ogni punto! Ammirare l’opera in scena è qualcosa di unico! Le poltroncine rosse, i cuscini rossi che si possono noleggiare all’ingresso, le luci, il cielo stellato sopra di noi!  Tutti vi farà sentieri come al centro di una magia!

L'Arena di Verona

L’Arena di Verona è considerata il teatro lirico più grande del mondo: la superficie è tre volte quella di un normale palcoscenico all’interno di un teatro chiuso e si estende per 47 x 28 metri, quinte escluse, con una capienza che può sfiorare i 14.000 spettatori a sera, per un bacino di utenza che ha un potenziale di 700.000 spettatori a stagione.

Inoltre, molti spettatori areniani sono stranieri e proprio per questo l’Arena detiene un altro primato, quello d’essere il teatro operistico più internazionale, per la provenienza di artisti e di pubblico.

Nel 2013 l’Arena di Verona ha celebrato i primi 100 anni del Festival lirico. Il 10 agosto 1913, per volere del tenore Giovanni Zenatello e del celebre direttore d’orchestra Tullio Serafin, è stata rappresentata per la prima volta un’opera lirica nell’anfiteatro: Aida nell’allestimento dell’architetto veronese Ettore Fagiuoli, per festeggiare il primo centenario dalla nascita di Giuseppe Verdi.

Prima di allora, già nell’800, l’Arena era stata considerata luogo ideale quale scenario di opere teatrali e musicali, ma nel 1913 è nata l’idea di un festival strutturato a ricorrenza annuale.

E con il Festival areniano la cultura italiana ed internazionale si è arricchita di un modo nuovo di fare spettacolo, caratteristica che ha contribuito a rendere Verona una delle capitali europee della musica.

Sul sito ufficiale dell’Arena di Verona (www.arena.it) potete trovare il programma completo della stagione. All’Arena, oltre alle opere si tengono anche concerti e musical.

Ti può interessare anche