Richiedi offerta dal al

Festival Violinistico Internazionale a Salò

Ogni anno la città di Salò ospita il Festival Violinistico Internazionale Gasparo da Salò. Serie di concerti serali, di alcune famose orchestre europee, dirette dai più famosi maestri di violino internazionali. Alle serate principali si aggiungono mostre e altri eventi legati al mondo del violino e del famoso liutaio. ( 23 luglio al 3 settembre 2016)

Il festival è stato dedicato a Gasparo Bertolotti, famoso liutaio e contrabbassista, universalmente conosciuto come Gasparo da Salò, nato proprio a Salò il 20 maggio 1540 e morto a Brescia il 14 aprile 1609.

La famiglia di Gasparo aveva interessi artigianali, giuridici, artistici figurativi e musicali. Il nonno, possidente di greggi e forse produttore di corde musicali in budello di pecora, per dare più opportunità alla sua famiglia, decise di trasferirsi da Polpenazze a Salò. Gasparo è figlio e nipote di due suonatori e musicisti, nonché compositori, professionisti di altissimo livello, Francesco e Agostino.

La formazione musicale e liutaria di Gasparo, è di altissimo livello, tanto che si trova a suonare nell'orchestra della Basilica di S. Marco a Venezia e nelle corti europee a partire dagli anni 1540.

Alla morte del padre, attorno al 1562, si trasferisce a Brescia, sposa poi Isabetta Cassetti figlia di un artigiano ceramista e vetraio. A Brescia aprirà una bottega per la produzione di archi, che nella seconda metà del 1500 è una delle più importanti d’Europa. Costruì violini e viole di varie dimensioni, sperimentando molto.

Gli strumenti migliori di Gasparo sono le viole e i contrabbassi, preferiti dai virtuosi di tutto il mondo, per le loro sonorità, a quelli di Stradivari, essendo tutti dotati di un timbro molto corposo e penetrante, di una rapidità di risposta e di una potenza insuperate.

Ti può interessare anche